SEGUICI SUI SOCIAL:

COMO WOMEN SCONFITTO IN CASA 3-2 DALLA FIORENTINA

COMO WOMEN SCONFITTO IN CASA 3-2 DALLA FIORENTINA

Il Como Women torna a giocare una partita allo stadio Ferruccio dopo più di un mese di assenza e lo fa nella gara contro la Fiorentina, valevole per l’undicesima giornata di Serie A. Nell’anticipo delle 12.30 Sassuolo e Parma hanno pareggiato 2-2, guadagnando dunque un punto a testa e portandosi rispettivamente a +3 e -1 dalle comasche. L’allenatore del Como Women, Sebastian de la Fuente, alla ricerca di punti salvezza schiera in campo un 4-3-1-2, con Pavan trequartista alle spalle di Beccari e Di Luzio. Dall’altra parte Patrizia Panico risponde con il 4-2-3-1, con Severini, Boquete, Kajan dietro alla punta Longo.

PRIMO TEMPO SHOCK – Nemmeno il tempo per i tifosi di prendere posto in tribuna ed è subito Fiorentina in vantaggio: dopo 19 secondi la Viola recupera alto il pallone e Kajan lascia partire un sinistro imparabile per il portiere lariano. Partenza in salita, dunque, per il Como, che rimane visibilmente scosso dal gol del vantaggio ospite e dopo quattro minuti subisce anche il raddoppio, con un cross dalla destra che Miriam Longo devia in rete sul primo palo. Doccia freddissima per il Como, che sembra non essere sceso in campo nelle fasi iniziali della gara. Il primo segno di reazione delle lariane arriva al 15’, con un lancio di Picchi per Beccari, che controlla in area e calcia da posizione defilata, ma trova la risposta pronta del portiere Viola. Alla mezzora la Fiorentina va vicinissima al 3-0, con Boquete che lancia in profondità Kajan, che si presenta un area a tu per tu con Korenciova, ma calcia a lato del palo di pochi centimetri. Il primo tempo è un incubo per il Como e si chiude sul risultato di 2-0 per la Fiorentina.

SECONDO TEMPO – Como Women che torna in campo dopo l’intervallo e mister de la Fuente effettua un cambio a trazione offensiva: esce Pastrenge ed entra Kubassova. Nonostante la sostituzione il Como non riesce a trovare la precisione e la forza per rendersi pericoloso davanti alla porta di Schroffenegger. La Fiorentina continua a muoversi bene in campo e a colpire quando ne ha l’occasione, come al 58’, quando Longo trova la doppietta personale, da azione di contropiede entra in area e di sinistro realizza la rete che chiude virtualmente il risultato. Punteggio che, però, cambia nuovamente al 72’, quando Borini viene servita in profondità sulla fascia e mette in mezzo un cross che è solo da spingere in porta per Karlernas. La svedese trova il gol dell’1-3 di testa e ridà vigore ad un Como fino a quel momento un po’ spento. Padrone di casa rinvigorite dal gol di Karlernas, che riescono a rendersi nuovamente pericolose con Beccari, che in azione solitaria dribbla due avversarie e scarica un destro potente che il portiere devia in corner. Le lariane insistono e a cinque minuti dal termine trovano il 3-2, proprio con Chiara Beccari, che con un’azione sulla destra simile alla precedente trova una grande rete infilando il portiere in caduta. Como Women che prova fino all’ultimo a trovare una rimonta che sembrava insperata fino a pochi minuti prima, ma alla fine non riesce nell’impresa. Partita che finisce con il risultato di 3-2 per la Fiorentina. Como che rimane fermo a 7 punti in classifica e guarda già alla prossima sfida contro la Sampdoria, che chiuderà il 2022.

L’INTERVISTA
Al termine della gara l’allenatore del Como Women, Sebastian de la Fuente, ha così commentato la sconfitta: “Il nostro approccio alla partita è stato sbagliato, all’inizio abbiamo preso 2 gol in quattro minuti su due disattenzioni nostre. Venivamo da una partita attenta la settimana scorsa e avevamo lavorato in allenamento su quello, perché la tensione in partita è una delle cose su cui dobbiamo migliorare.” 
Punteggio che, comunque, il Como è stato in grado di rendere meno ampio nel secondo tempo: “La squadra secondo me è all’altezza della Fiorentina, a cui bisogna fare i complimenti perché è una grande squadra e ci ha messo in grande difficoltà. Sicuramente qualche errore l’ho fatto anche io, perché se abbiamo regalato il primo tempo all’avversario è anche colpa mia. Ora continuiamo a lavorare perché è l’unico modo per migliorare.” 
Conclusione di conferenza sulle prospettive di classifica: “Il campionato è ancora lungo e il secondo tempo di oggi, in cui potevamo andare a pareggiarla negli ultimi minuti, mi fa capire che la squadra ha ancora margini di crescita. Non siamo stati bravi in alcuni episodi decisivi ed è lì che dobbiamo migliorare, sul mantenere l’attenzione alta dall’inizio alla fine. La classifica per ora dice che siamo penultimi e c’è da lavorare tantissimo da qui alla fine del campionato.”

IL TABELLINO DELLA GARA
COMO WOMEN-FIORENTINA 2-3

RETI: 1’ Kajan, 4’ Longo, 58’ Longo, 72’ Karlernas, 85’ Beccari
COMO (4-3-1-2): Korenciova; Cecotti, Hilaj, Rizzon, Borini; Karlernas, Pastrenge (46′ Kubassova), Picchi (63′ Carravetta); Pavan (63′ Rigaglia); Beccari, Di Luzio (63′ Beil).
A disp. Beretta, Lipman, Cavicchia, Liva, Bianchi. All. De la Fuente
FIORENTINA (4-2-3-1): Schroffenegger; Cafferata, Tortelli, Agard, Erzen; Parisi (68′ Monnecchi), Johannsdottir (84′ Mijatovic); Severini, Boquete (84′ Giacobbo), Kajan (68′ Sabatino); Longo (68′ Breitner).
A disp. Menta, Corazzi, Vitale, Russo. All. Panico.
ARBITRO: Simone Gauzolino
ASSISTENTI: Caputo e Marchese. QUARTO UFFICIALE: Carrisi
AMMONIZIONI: 70’ Severini, 80’ Karlernas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

QUICK CONTACT INFO

Meet your new team leader, Top Scorer! Create your NFL or sports website, win the online sports game and dominate your competition.

b Monday-Friday: 9am to 5pm;

Satuday: 10am to 2pm