SEGUICI SUI SOCIAL:

IL COMO SFIORA L’IMPRESA CON LA ROMA: 1-1 AL FERRUCCIO

IL COMO SFIORA L’IMPRESA CON LA ROMA: 1-1 AL FERRUCCIO

Il 2023 calcistico del Como Women riparte dalla Coppa Italia e riparte dall’avversario più difficile di tutti: la Roma capolista della Serie A. Nell’unico precedente in campionato quest’anno, allo stadio Tre Fontane, è finita 1-0 per le giallorosse, con un Como uscito dal campo comunque a testa alta.
La squadra di de la Fuente ha un solo risultato a disposizione per qualificarsi ai quarti di finale: deve vincere. La Roma, infatti, ha una miglior differenza reti nella competizione e dunque può contare su due risultati su tre. Il tecnico argentino si affida al consueto 4-3-3, con la novità di Rigaglia schierata terzino destro al posto dell’infortunata Cecotti. In avanti tridente Beccari-Kubassova e Pavan. Anche Alessandro Spugna per la sua Roma sceglie il 4-3-3, con il trio titolare in avanti Serturini, Giacinti e Haavi.

PRIMO TEMPO – La prima occasione della partita è per la Roma, con un colpo di testa di Giacinti che si impenna e termina di poco sopra la traversa. La squadra di Spugna approccia bene la gara e spinge molto nei primi minuti e al 25’ si crea una doppia occasione, la prima con il colpo di testa di Bartoli salvato sulla linea da Korenciova. Dal conseguente corner arriva un pallone vagante in area che Giacinti prova a deviare da pochi passi, ma ancora una volta il portiere del Como dice no. A cinque minuti dalla fine il Como Women si porta in vantaggio, alla prima vera occasione della partita: imbucata di Pavan per Kubassova, che va via sulla fascia sinistra e mette in mezzo per per il tap in facile di Beccari da dentro l’area piccola. Como che si porta dunque sull’1-0 a pochi minuti dall’intervallo. La Roma, però, non ci sta ad andare a riposo in svantaggio e segna dopo solo un minuto, con un’azione simile a quella delle comasche: cross di Serturini dalla destra e gol di Haavi, che spinge in porta il pallone da dentro l’area. Como che, dunque, riesce a mantenere il vantaggio acquisito per un solo minuto e poi subisce immediatamente il pareggio. Oltre il danno la beffa, perché si fa male l’autrice del gol Beccari, che è costretta a uscire e far posto a Di Luzio.

SECONDO TEMPO – Il copione del secondo tempo è molto simile al primo, con la Roma che fa la partita ed il Como che si difende e prova a fare male in contropiede. La squadra di de la Fuente è molto ben organizzata difensivamente e concede pochi spazi nella sua area di rigore. Questo assetto costringe la Roma a cercare spesso il tiro da fuori area, ma Korenciova è sempre molto sicura e non si fa mai impensierire dalle conclusioni avversarie. Il Como Women prova a farsi vedere qualche volta in avanti, ma non crea occasioni particolarmente pericolose. Negli ultimi minuti, tuttavia, le comasche intensificano i loro attacchi per cercare di segnare il gol qualificazione. Al 90’ l’occasione capita sul piede dell’ex della gara, Joyce Borini, che raccoglie un rimpallo in area e calcia di destro sul primo palo, con il pallone che termina fuori di pochissimo.
La gara si conclude così 1-1, un pareggio prestigioso per il Como che tuttavia non gli consente di qualificarsi ai quarti di finale. A passare al turno successivo è la Roma, che ha la meglio in virtù di una migliore differenza reti.

L’INTERVISTA 
Al termine della gara l’allenatore del Como Women, Sebastian de la Fuente, ha così commentato il risultato della sua squadra: “Sapevamo che oggi era difficile, abbiamo provato a fare la nostra partita ed esprimere il nostro gioco, come stiamo facendo sempre ultimamente. La Roma ha tenuto il pallino del gioco e ci ha lasciato molto poco, ma siamo comunque riusciti ad andare in vantaggio nel primo tempo. Poi il pareggio, un minuto dopo, ci ha subito smorzato l’entusiasmo. Se avessimo fatto gol alla fine saremmo andati avanti in coppa, ci tenevamo a vincere, nonostante questo non sia il nostro obiettivo. Alla fine devo solo ringraziare le ragazze, perché hanno fatto una prestazione di cuore, pareggiando un’altra partita contro una big.”
E sul rammarico per essere usciti dalla coppa in questo modo commenta: “Il calcio vive di episodi, sicuramente se non avessimo preso gol subito dopo aver segnato qualcosa poteva cambiare, ma avremmo sofferto comunque perché la Roma stava attaccando. Magari c’è un po’ di rammarico per essere usciti solo per la differenza reti, ma il calcio va così. Dobbiamo prendere questo mini girone di Coppa Italia come esperienza per il campionato, e sicuramente con questa prestazione usciamo a testa alta.”

IL TABELLINO DELLA GARA
COMO WOMEN-ROMA WOMEN 1-1

RETI: 41’ Beccari, 42’ Haavi
COMO (4-3-3): Korenciova; Rigaglia (56’ Brenn), Lipman, Rizzon, Borini; Karlernas, Hilaj (69′ Beil), Picchi (56’ Pastrenge); Beccari (42’ Di Luzio), Kubassova, Pavan (69′ Linberg).
A disp. Beretta, Vergani, Bianchi, Kravets. All. De la Fuente.
ROMA (4-3-3): Lind; Bartoli, Wenninger, Linari, Minami; Andressa (61’ Ciccotti), Giugliano, Greggi; Serturini (72’ Glionna), Giacinti (61’ Haug), Haavi. 
A disp. Cinotti, Landstrom, Caesar, Killmats, Lazaro, Kramzar. All. Spugna
ARBITRO: Vittorio Emanuele Teghille
ASSISTENTI: Marco Tuccillo e Lorenzo Gatto
AMMONIZIONI: 49’ Karlernas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

QUICK CONTACT INFO

Meet your new team leader, Top Scorer! Create your NFL or sports website, win the online sports game and dominate your competition.

b Monday-Friday: 9am to 5pm;

Satuday: 10am to 2pm